Un progetto da oltre 200mila euro per la posa di circa 250 metri di nuove tubazioni

Sono partiti a luglio a Magnago, i lavori per la nuova rete fognaria a emissioni zero, grazie all'impiego di materiale ecocompatibile, di veicoli a basso impatto ambientale e alla piantumazione di alberi ad alto assorbimento di anidride carbonica. 


Si tratta del primo cantiere sostenibile di Gruppo CAP, affidati all’azienda SIA srl, all'interno dell’accordo quadro 2018/2021. La scelta di Gruppo CAP e di SIA srl è quella puntare sulla sostenibilità: il cantiere, per un costo previsto di 222.560€, prevede infatti una serie di accorgimenti, modalità di lavoro e impiego di materiali che consentano la riduzione delle emissioni e il totale rispetto del territorio, anche in chiave di economia circolare.

 

"Resilienza, è questa la parola giusta per comprendere il nostro approccio verso il territorio di Magnago e di tutti i comuni della Città metropolitana, commenta Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP. L'abbiamo messo nero su bianco nel nostro primo piano di sostenibilità che guarda al 2033 e che mira a fare dell’economia circolare il nostro modello di riferimento per minimizzare l’impatto ambientale e lo spreco di una risorsa essenziale come l’acqua, creando valore dalle materie di scarto".