La situazione attuale

L’accesso universale all’acqua e ai servizi idrici è uno dei 17 obiettivi di Sviluppo Sostenibile definiti all’ONU per l’Agenda 2030. Oltre 5 milioni, pari all’8,5% della popolazione, sono gli italiani in povertà assoluta ed è in aumento la popolazione a rischio di povertà o di esclusione sociale, in Lombardia pari al 17% della popolazione.

In un quadro come questo la morosità è un problema diffuso che interessa il 9% delle famiglie in Italia e il 2,6% degli utenti CAP.

La nostra ambizione

Servire con soluzioni su misura una percentuale sempre maggiore di famiglie in difficoltà e degli utenti collettivi come le scuole, la pubblica amministrazione o gli ospedali fino a raggiungere l’80% degli utenti entro il 2033.

 

infografica_test.png

GLI UTENTI COLLETTIVI E IN DIFFICOLTÀ CON SOLUZIONI SU MISURA

(Rilevazione CAP)




Come raggiungere l'obiettivo

  • Sviluppo di soluzioni su misura pensate per gli utenti più fragili e per le strutture collettive.
  • Installazione degli smart meter e servizi di consulenza personalizzata.
  • Introduzione di nuove forme di assicurazioni sulle perdite.

Guarda l'intervista a Alessandro Russo, Presidente Gruppo CAP

Il nostro contributo

19 mln €

STANZIATI DA CAP, NEL QUINQUENNIO 2018-2022, PER RIDURRE LE ORE DI INTERRUZIONE DEL SERVIZIO GARANTENDO IL MANTENIMENTO DEGLI STANDARD SPECIFICI




Come

  • interventi migliorativi della continuità di funzionamento ed efficienza energetica degli impianti di captazione ed emungimento dell’acqua potabile;
  • interventi di potenziamento e nuova realizzazione di reti distributive di acqua potabile interferenti con altre infrastrutture viarie, ferroviarie etc., altrimenti “sezionanti” i cosiddetti SAC;
  • interventi di potenziamento delle reti acquedottistiche o di realizzazione di nuove interconnessioni finalizzate alla condivisione di risorse idriche tra diversi territori componenti ciascun SAC;
  • interventi finalizzati al mantenimento/miglioramento delle funzionalità dei serbatoi di acqua potabile, la cui obsolescenza può inficiare la continuità di erogazione del servizio.

Traguardi raggiunti nel 2018

  • 95% la quota della clientela che ha espresso un giudizio positivo nell’indagine annuale di Customer Satisfaction.
  • Bonus idrico integrativo dell’importo di 15 euro per persona destinato ai cittadini a integrazione del bonus sociale previsto da ARERA.
  • 13.877 numero delle bollette rateizzate per un valore complessivo di 12 mln di €.
  • Attivazione da parte del 15% delle utenze gestite della copertura assicurativa per le perdite occulte.
  • Primo contratto per l’utenza tradotto in braille a favore delle persone con disabilità ipovedenti.